"Se voi volete andare in pellegrinaggio
nel luogo dove è nata la nostra
Costituzione,
andate nelle montagne dove caddero i partigiani,
nelle carceri dove furono imprigionati
nei campi dove furono impiccati.
Dovunque è morto un italiano
per riscattare la libertà e la dignità,
andate lì o giovani, col pensiero,
perché lì è nata la nostra Costituzione."

Piero Calamandrei

PARTITA DELL'ACCOGLIENZA
2 Giugno, Festa della Repubblica
Ore 20.30, campo sportivo di via Europa Bovisio M.
siete tutti invitati al torneo triangolare tra le squadre dell’Associazione Calcio Bovisio Masciago, la Virtus Bovisio Masciago e la Squadra Ospite
per tifare i valori di accoglienza, solidarietà e
reciproca comprensione
PERCHÉ; NEL MIO PAESE NESSUNO È STRANIERO
immagine L’ANPI di Bovisio M. partecipa al Il tavolo per l'integrazione delle persone richiedenti asilo convocato dall’amministrazione comunale la prima volta il 23 settembre 2015. Obiettivo del tavolo è mettere in atto iniziative in collaborazione con associazioni, e altri enti, per sensibilizzare il territorio sulla questione dei profughi, dei richiedenti asilo e rifugiati.
Una sensibilità diffusa verso il fenomeno favorisce indirettamente l’integrazione. Presenti al tavolo le associazioni di volontariato del territorio, la rete territoriale RTI-BONVENA, Cooperativa Sociale della Brianza e aggiunte nel tempo le associazioni Sportive e Culturali interessate ad aiutare il processo integrativo.
Altra presenza istituzionale il CPIA-Centro Provinciale Istruzione Adulti. Molti piccoli e grandi problemi sono stati risolti concretamente grazie alla buona volontà delle persone intorno al tavolo.
Sono state programmate diverse iniziative a favore dell'integrazione e dell'accoglienza delle persone richiedenti asilo già presenti a Bovisio M.

Per un nuovo impegno e una nuova cultura antifascista
Manifesto Anpi-Istituto Cervi


A.N.P.I NOTIZIE

24 Maggio 2016
ANPI: confermata la posizione sui referendum
e rilanciata la campagna firme
Il Comitato nazionale dell'ANPI, vista la campagna condotta da alcuni organi di stampa sulla cosiddetta spaccatura all'interno dell'ANPI per svalutare l'intera Associazione; visti i tentativi, da varie parti, di provocare o intimidire l'ANPI con dichiarazioni quanto meno improvvide mettendo perfino in dubbio la rilevante eredità morale di cui è portatrice e il dovere statutario di difendere la Costituzione da ogni stravolgimento; ribadisce:(...)


15 Maggio 2016
Carlo Smuraglia rieletto presidente nazionale A.N.P.I.
immagine
Al termine del suo XVI° congresso, in svolgimento al Palacongressi di Rimini, il nuovo Comitato nazionale dell'ANPI ha rieletto presidente nazionale Carlo Smuraglia.
relazione del presidente
al 16 congresso ANPI
16 Maggio, Intervista di Smuraglia a Radio Popolare


14 Aprile 2016
A.N.P.I. News; Notazioni del presidente Carlo Smuraglia
mercoledi’ 20 aprile, a Milano inaugurazione della sezione ANPI “Teatro alla Scala” - Presa di posizione del comitato nazionale ANPI, riunitosi ieri 13 aprile sulla vicenda “Rondolino” - Ultimo giro per la riforma del Senato
immagine Milano, Mercoledi 20 Aprile, celebrazione inaugurale della sezione ANPI “Teatro alla Scala” Interverranno il Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, il Direttore musicale del Teatro alla Scala, Riccardo Chailly, e il presidente nazionale dell’ANPI, Carlo Smuraglia (....)
la vicenda “Rondolino”Non si tratta di un episodio casuale; vi è stato e vi è un inqualificabile attacco alla persona del Presidente Smuraglia, per conoscere il quale basta uno sguardo al suo curriculum; ma l’attacco non è di un singolo, è sostanzialmente condiviso dalla testata giornalistica che un tempo fu gloriosa e che ancora si permette di richiamarsi alla figura di Gramsci.. Ed è un attacco a tutta l’ANPI.. (....)
riforma del Senato Comunque, varata la riforma, si passerà al referendum, che si svolgerà, a quanto pare, in ottobre. Peraltro non bisogna aspettare fino ad ottobre, ma bisogna muoversi subito per informare e chiarire ai cittadini, che dovranno votare con cognizione di causa. Avviamo insomma, la campagna referendaria nella quale, ha detto il Presidente del Consiglio, che “non si parlerà solo di contenuti”. E di cosa altro allora? Noi non votiamo per la sopravvivenza del Governo o per la sua caduta; ci impegniamo, con tutte le nostre forze, per cercare di impedire uno strappo alla Costituzione, che è anche uno strappo alla democrazia, o quantomeno, alla rappresentanza ed al completo esercizio della sovranità popolare (....)


23 Marzo 2016
immagineTRIVELLE Il 17 aprile saremo chiamati ad esprimere il nostro voto sul referendum relativo alle trivelle, questo referendum è stato chiesto da ben nove Regioni, anche con diverse coalizioni politiche. Se il Governo ha cercato di intervenire per vanificare il referendum, prima in via normativa e poi con la decisione di “promuovere” l’astensione(....)
INCLUSIONE Abbiamo detto più volte che bisogna accogliere i migranti, per quanto possibile ed entro i limiti delle leggi vigenti (sicuramente migliorabili), ma c'e un problema che riguarda non solo coloro che arrivano, ma anche coloro che sono già sul nostro territorio, legittimamente e da tempo. E' il tema dell’inclusione, vale dire dello sforzo di capire le ragioni e le tradizioni di chi non e nato in Italia, ma al tempo stesso di far recepire anche le nostre ragioni e le nostre tradizioni, perché questa à la condizione necessaria per poter diventare davvero "cittadini", anche al di là dei riconoscimento giuridico. (....)
:LAVORO, PENSIONI (CGIL, CISL e UIL) hanno promosso una giornata di "mobilitazione" nazionale per il 2 aprile, sul tema delle pensioni ("Cambiare le pensioni, dare lavoro ai giovani, pensioni dignitose oggi e domani”, sono alcuni fra gli slogan). La nostra condivisione degli obiettivi c'à, ed à sincera e forte, sensibili come siamo a queste tematiche che riguardano la dignità delle persone e l’eliminazione delle disuguaglianze sociali, incidendo sulla vita, sulle prospettive, sul presente e il futuro di milioni di persone, oggi e domani. C'à anche il nostro grande apprezzamento per la realizzata unità fra le tre Confederazioni, (....)


8 Marzo 2016
Un'altra avventura in Libia?
Ci stanno lusingando, gli altri Paesi, facendoci intravvedere l'incarico di dirigere le operazioni militari che si pensa di realizzare in Libia;
immaginenel contempo, ci chiedono di schierare almeno cinquemila uomini e di utilizzare ampiamente la base di Sigonella ed altri punti di partenza per i voli. Amicizia, rispetto, considerazione per l'Italia? Tutt'altro; è il solito egoismo europeo (e non solo) che pensa di scaricare su di noi il peso di una guerra, mettendoci in primo piano. Sul tema, mi pare ovvio, deve pronunciarsi il Parlamento italiano, e speriamo che lo faccia con saggezza e serietà e senza cedere alle illusioni. Ci sia consentita - quantomeno - qualche considerazione, anzitutto fondata sull'articolo 11 della Costituzione, (....)


28 Febbraio 2016
Una grande alleanza per il cambiamento.
Gli organi di informazione si occupano spesso del
distacco e della sfiducia dei cittadini.
immagine Non sempre, però, alle constatazioni fa seguito un reale approfondimento delle cause del fenomeno e di ciò che occorrerebbe fare per realizzare un vero ed effettivo cambiamento. Quale prospettiva può nascere da una società in cui nulla sembra più essere garantito (neppure il risparmio familiare, una volta così importante non solo per le famiglie, ma perfino per l'economia del Paese) ed in cui mancano i presupposti di sicurezza e dignità su cui possa svilupparsi l'individuo, in un contesto di socialità e di solidarietà? Inoltre, in una fase come questa, si riduce e restringe la rappresentanza (restano i “nominati”, anziché gli eletti, Si aumenta addirittura il numero delle firme richieste per lo svolgimento dell'iniziativa legislativa popolare (referendum). E si riscontra, pacificamente, la tendenza a rinforzare gli esecutivi anziché i luoghi in cui più direttamente si dovrebbe esprimere la volontà popolare. È chiaro che occorre una generale inversione di rotta, un cambiamento radicale della politica, a partire dal Governo e dal Parlamento fino ai partiti, alle Società pubbliche, per arrivare agli stessi comportamenti nel privato. (....)


16 Febbraio 2016
“CasaPound, le Istituzioni e la realtà ”.
Il 9 gennaio abbiamo tenuto, presso l'Istituto Alcide Cervi un importante dibattito il titolo del Seminario, era
“Per uno Stato pienamente antifascista”
immaginesulla necessità che lo Stato, come tale, entri finalmente, con reale convinzione in campo, per garantire che queste continue iniziative di riunioni di tipo fascista ed altre manifestazioni consimili non abbiano più a ripetersi, così come gli episodi di violenza e di razzismo che ad esso sono strutturalmente e frequentemente collegati. Se avessimo avuto bisogno di una prova ulteriore di ciò su cui si dibatteva nel Seminario (che si è concluso con una serie di richieste e proposte concrete, che presto renderemo pubbliche, dopo averle presentate alle massime Autorità istituzionali), essa ci sarebbe stata fornita in pieno dalla pubblicazione recentissima di uno sconcertante documento della Polizia di prevenzione, a proposito di CasaPound (....)


2 Febbraio 2016
“L'inciviltà della confisca dei beni dei migranti”.
Sembrava impossibile, ma invece è accaduto: una nazione civile come la Danimarca ha fatto da apripista (e speriamo che non si vada oltre) È vero che l'abuso di potere e la disumanità non hanno limiti,
immaginema colpisce il fatto che ad introdurre questo “sistema”, sia proprio un Paese che godeva fama di essere fra i più civili. Credo che sia veramente da apprezzare quella Ministra della Giustizia francese (Chistiane Taubira) che si è dimessa, disapprovando la linea del suo Governo, che si propone di ridurre le libertà previste dalla stessa Convenzione dei diritti dell'uomo. Speriamo, peraltro, che ci siano anche altri che si ispirino alla scuola della “schiena dritta” e del rispetto dei diritti. . (....)


26 Gennaio 2016
“L’ANPI si schiera per il referendum popolare, per dire “no” alla legge di riforma del Senato ed alla legge elettorale”.
l’ANPI aderisce alla iniziativa referendaria in stretta coerenza con la linea seguita per due anni sul tema della riforma del Senato e sulla legge elettorale, qualificata fin dalla prima manifestazione, al Teatro Eliseo di Roma come
“una questione di democrazia”.
l’ANPI non è interessata – nel caso particolare delle riforme – ai problemi più specificamente “politici” (il “plebiscito”, la tenuta e le sorti del Governo, etc.); per la nostra Associazione il tema è solo quello dell’intransigente difesa della Costituzione da ogni “stravolgimento” che rimetta in discussione le linee portanti (anche della seconda parte) ed i valori di fondo; considera la Riforma del Senato e la legge elettorale, così come approvate dal Parlamento, un vulnus al sistema democratico di rappresentanza ed ai diritti dei cittadini, in sostanza una riduzione degli spazi di democrazia;nell’aderire ai Comitati referendari già costituiti, l’ANPI mantiene la sua piena autonomia e la sua piena libertà di azione e di giudizio, impegnandosi peraltro a contribuire ad un efficace svolgimento della campagna referendaria, basata, prima di ogni altra cosa, su una corretta e completa informazione delle cittadine e dei cittadini sui contenuti dei provvedimenti di cui si chiederà l’abrogazione. (....)


20 Gennaio 2016
“ANPI e ANED Milano: no al raduno nazifascista ”.
Indetta una manifestazione alla Loggia dei mercanti per domenica 24 Gennaio a partire dalle ore 10.
Non possiamo accettare che nell'imminenza del Giorno della Memoria si svolga a Milano, città Medaglia d'Oro della Resistenza, un raduno che si pone apertamente contro la Costituzione repubblicana e offende chi ha sacrificato la propria vita per la nostra libertà. Si avanza quindi una ferma richiesta al Comune di Milano e alle istituzioni tutte. di negare l'utilizzo della sala delle Stelline e di qualsiasi altra sede prevista per il 24 gennaio 2016 per il preannunciato convegno nazifascista europeo che riunisce tra gli altri Forza Nuova, Alba Dorata, i tedeschi dell'NPD e British Unity. (....)


11 Gennaio 2016
“No alle strumentalizzazioni anti immigrati”.
A Vignola, in provincia di Modena, una feroce bravata di sei magrebini rischia di accendere il fuoco del razzismo.
Cosa hanno fatto?
Una finta esecuzione in stile Isis con cinque minorenni italiani come vittime. I sei nordafricani si sono poi resi conto della gravità della loro azione e si sono costituiti alla caserma dei carabinieri (....)


5 Gennaio 2016
“Per uno Stato pienamente antifascista”.
9 Gennaio 2016 / Reggio Emilia .
(come rafforzare il ruolo delle Istituzioni per il contrasto ai movimenti ed alle iniziative neofasciste)
Questo il tema del seminario che si svolgerà a Gattatico (RE) - Istituto “Alcide Cervi” (sala “Maria Cervi”), sabato 9 gennaio 2016, dalle ore 9.30 alle 17. Questo Seminario, promosso da ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) e Istituto Alcide Cervi, nasce dalla convinzione della necessità assoluta che in tutti i settori delle Istituzioni, statuali e delle autonomie, si realizzi un forte impegno contro le frequenti iniziative neofasciste che non sono soltanto frutto di nostalgia, ma anche segnali premonitori della possibilità che si rinnovi, in altre forme, ciò che è avvenuto nel passato. (....)


16 Dicembre 2015
Cosa ci insegna piazza Fontana.
Nei giorni scorsi, un grande musicista, Jordi Savall ha detto una frase bellissima. “Senza memoria non c'è giustizia, senza giustizia non c'è cultura, senza cultura non c'è futuro”.
immagineUna frase che riassume perfettamente, quarantasei anni dopo, il senso della nostra presenza il 12 Dicembre in quella Piazza Fontana che ha vissuto una tragedia terribile e apparentemente inspiegabile. C'è un'altra frase, molto forte, del Presidente Napolitano che voglio ricordare, laddove egli dice che di tutto ciò che “è rimasto incompiuto nel cammino della verità e della giustizia”, lo Stato democratico “porta su di sé questo peso, anche per ogni ambiguità e insufficienza di risposte alle aspettative ed agli appelli dei famigliari delle vittime”.Questo peso continua a portarlo ancora oggi, perché all'assunzione di responsabilità del Capo dello Stato, ha fatto seguito ben poco, perfino sul terreno della verità storica. (....)


15 Dicembre 2015
LA MORTE DI COSSUTTA. ANPI IN LUTTO
La Presidenza e la Segreteria nazionale dell'ANPI hanno appreso con immenso dolore della scomparsa dell'amico, Partigiano e generosissimo dirigente dell'Associazione, Armando Cossutta.
immagineFiglio di un operaio di origine triestina che lavorava alla Marelli di Sesto San Giovanni, Cossutta, nel 1943, si è iscritto al Partito Comunista Italiano. Subito dopo l'armistizio è entrato nelle Brigate Garibaldi. Catturato e condannato alla fucilazione, si salvò soltanto perché i militi del plotone d'esecuzione (come racconta nel libro autobiografico “Una storia comunista”, edito nel 2004,), spararono in aria. Dalla Liberazione ha dedicato tutta la sua vita alla politica senza mai distrarsi un momento dal battersi per dare corpo nel Paese a quegli ideali che avevano mosso ogni sua scelta: l'antifascismo e la Resistenza (....)


15 Dicembre 2015
“Per un'irriducibile volontà di pace”
manifesto che A.N.P.I, CGIL, CISL, UIL hanno sottoscritto dopo i tragici fatti di Parigi. Manifesto a cui hanno aderito l'Arci e L'Istituto Alcide Cervi.
Assistiamo ad un’accelerazione di incontri, accordi, azioni, dallo sfondo preminentemente militare, che evidenziano un pericolosissimo accantonamento del primo e fondamentale obiettivo di chi deve decidere sulle sorti del mondo: la politica della pace, l’esigenza di affrontare le questioni alla radice, di aver chiaro il quadro delle parti in campo, di avviare rapporti e risoluzioni, anche dure, in campo diplomatico, e soprattutto la necessità di considerare come strumento fondamentale per la risoluzione delle controversie e dei problemi internazionali, l’intesa leale e sincera fra tutti i Paesi(....)


14 Novembre 2015
Carlo Smuraglia, ha espresso la solidarietà di tutta l'Associazione alla Francia, ai parenti delle vittime dell'ignobile attacco terroristico e ai feriti.
In apertura del Convegno sui "Gruppi di Difesa della Donna", in svolgimento oggi 14 novembre a Torino.
immagineOggi più che mai - ha sottolineato - il presidente nazionale dell'ANPI occorre una forte unità europea e mondiale per rispondere a questo ennesimo massacro. Non bastano interventi militari, occorre una profonda e comune riflessione. Una stagione di grande responsabilità collettiva, di ognuno. Una rinnovata resistenza contro l'orrore.


3 Novembre 2015
Il caso Servello: la ferita resta aperta
Questa la lettera inviata a Basilio Rizzo e per conoscenza al sindaco Giuliano Pisapia, da Roberto Cenati, presidente ANPI Comitato Provinciale di Milano e da Leonardo Visco Gilardi, presidente ANED Milano.
Pur con tutto il rispetto per chi non c'è più, non vediamo coerenza fra il richiamo alla storia e l'iscrizione al Famedio: l“equiparazione” è purtroppo ormai un dato di fatto. Infatti, cinicamente, c'é chi afferma che le parole passano ma l'iscrizione di Servello al Famedio resta. Ribadiamo quindi la nostra contrarietà a questo atto offensivo nei confronti di Milano, Città Medaglia d'Oro della Resistenza, e in contraddizione con la dichiarata sensibilità espressa dall'Amministrazione Comunale che ha posto, tra le priorità inserite nel suo programma, il valore dell'antifascismo. (....)


17 Giugno 2015
Mettiamo insieme la presa di posizione dei tre “Governatori”
e ci troviamo di fronte, ancora una volta, ad una Italia divisa in due, in cui il peggio si colloca proprio là dove sarebbe più facile e doveroso praticare la solidarietà.
immagineÈ questa la nuova forma di “secessione” dai poteri centrali e dal resto del Paese. Io spero che non si vada avanti per questa strada; se così fosse dovremmo ribellarci tutti in nome di una Costituzione che parla di solidarietà, uguaglianza e di dignità. una vera rivolta morale, non solo dei tanti che si sacrificano facendo volontariato per garantire almeno un minimo a questi “stranieri”, ma anche dei moltissimi che finora hanno praticato la poco nobile arte dell’indifferenza e della rassegnazione. Una rivolta che consenta di premere su chi ha il potere di intervenire e di farci provare meno vergogna di essere cittadini con un tetto, una famiglia e mezzi sufficienti per vivere. (....)


14 Marzo 2015
Tutte le iniziative per il 25 Aprile a Milano
nel 70° della Liberazione

Oltre alle numerose iniziative ed incontri previsti
nella ricorrenza del settantesimo anniversario
della Liberazione dell'Italia dal nazifascismo,
immaginel'obiettivo A.N.P.I. è quello di promuovere a Milano, Città Medaglia d'Oro della Resistenza, una serie di significative mostre che verranno allestite da marzo a novembre 2015. Questo perchè si ritiene che attraverso questo strumento si possa meglio stimolare la riflessione e l'interesse dei cittadini sulle tematiche della Resistenza e della Liberazione(....) .


4 Marzo 2015
Cosa sta facendo la Regione Lombardia
per il 70° della Liberazione?
Al Consiglio regionale della Lombardia, la presidenza del gruppo “Con Ambrosoli Presidente - Patto civico” ha presentato una interrogazione al presidente della Giunta regionale, Roberto Maroni, e all’assessore alle culture, identità ed autonomie, Cristina Cappellini, per conoscere “quale programma stia predisponendo la Regione Lombardia per ripercorrere, celebrare e studiare gli eventi della Resistenza”, in occasione del 70° anniversario della Liberazione. Naturalmente - spiega Carlo Smuraglia, presidente nazionale dell'A.N.P.I. in una nota - siamo in ansiosa e curiosa attesa della risposta". "Se in tanti Comuni e Regioni - aggiunge - si facesse una iniziativa del genere, forse faremmo un passo avanti per richiamare l’attenzione di tutti, cittadine, cittadini e istituzioni, sul fatto che quest’anno ricordiamo una delle pagine più gloriose della storia del nostro Paese, da cui è scaturita non solo la liberazione dalle truppe naziste e dalla dittatura fascista, ma anche una Costituzione moderna e democratica".


21 Febbraio 2015
Legge elettorale, riforma del Senato e il Jobs act
ci preoccupano molto

Legge elettorale, riforma del Senato e il Jobs act si inseriscono in una concezione della democrazia che
ci preoccupa molto.
immagineAl primo posto si deve rimettere la rigenerazione della politica e dei partiti o la situazione non cambierà. Chiediamo ai cittadini di uscire dall'indifferenza e dalla rassegnazione e di partecipare. Questo è anche un dovere. L'Anpi continuerà senza sosta la sua campagna di informazione e sensibilizzazione". Così il Presidente nazionale dell'A.N.P.I. Carlo Smuraglia, a conclusione dell'iniziativa pubblica tenutasi oggi, sabato 21 febbraio a Torino alla Sala Incontri della Regione Piemonte dove sono intervenuti anche Gustavo Zagrebelsky, Sandra Bonsanti e Antonio Caputo.




17 Febbraio 2015
Pace, nostra parola d'ordine
Un Paese che per Costituzione “ripudia la guerra” dovrebbe essere più allertato e più preoccupato di quanto lo siamo tutti.
immagineIo credo che il diritto alla pace sia forse il più “umano ed universale” dei diritti e come tale debba essere trattato e considerato. (....)




4 Febbraio 2015
Gli auguri dell'A.N.P.I. al presidente Mattarella
Signor Presidente, siamo lietissimi che sia stato eletto un Presidente così rappresentativo dei valori fondamentali in cui fermamente crediamo.
immagineLe auguriamo sinceramente buon lavoro, nell’interesse della collettività nazionale e della giustizia sociale. Le assicuriamo che nell’impegno per i diritti, per la Costituzione e per la democrazia, contro la corruzione, contro la criminalità organizzata e contro ogni forma di razzismo, di neofascismo e di violenza, Ella troverà sempre al Suo fianco la nostra Associazione, fedele ai valori della Resistenza e della Costituzione repubblicana. Con sinceri rallegramenti e vivissima, rispettosa cordialità, Prof. Carlo Smuraglia, presidente Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (....)


4 Febbraio 2015
UN CONDONO DA CANCELLARE!
È singolare il fatto che dagli exploit compiuti contro gli evasori pochi anni fa (ricordate le incursioni della Finanza a Venezia, a Cortina e in altre località?)
immaginee all’intensa pubblicità sulla verificabilità delle entrate (ad esempio con la rigorosa emissione degli scontrini fiscali) si è passati non all’inasprimento delle sanzioni, verso chi prosegue sulla linea dell’evasione, ma all’indebolimento del sistema, da un lato mettendo in discussione l’utilità degli scontrini fiscali e dall’altro con questa specie di “condono”, che è davvero grave in sé. Ma lo è ancora di più per il fatto che riguarda perfino i casi di frode, dimenticando che in un Paese civile frodare lo Stato è un fatto gravissimo, (....)


20 Gennaio 2015
Aggressione fascista a Cremona
Domenica scorsa a Cremona si è verificata l'ennesima aggressione fascista di Casa Pound.
Un cittadino, massacrato a colpi di spranga, è ricoverato in pericolo di vita. A confermare, se mai ce ne fosse bisogno, la natura intimamente antidemocratica e violenta, di questa come di altre formazioni neofasciste variamente travestite, natura già più volte accertata e sanzionata in diverse sentenze di Cassazione. A ricordare alle autorità politiche, amministrative, dei corpi statali ed ai cittadini, che chi usa la violenza, il razzismo, la xenofobia per far rivivere le aberrazioni del fascismo e del nazismo, qui in Italia come in altri paesi d'Europa, deve essere contrastato: sul piano culturale, politico, istituzionale e giuridico. (....)



archivio notizie 2014
archivio notizie 2013

player 1 Che cos'è l'ANPI (e che cos'è la libertà) attraverso un filmato autoprodotto e finanziato dal basso, tramite crowdfunding, dalla Sezione ANPI di Colle di Val d'Elsa (Siena).


Le sezioni ANPI promotrici della marcia per la Pace Accoglienza e Solidarietà svolta il 14 novembre scorso, ringraziano tutte le Associazioni, tutti i partecipanti che hanno sfilato per le strade dei nostri Comuni.
Una bella, importante, consapevole testimonianza della necessità e della possibilità di un mondo diverso da quello che stiamo vivendo.
Gli atti di terrorismo di Parigi, così come quelli precedenti e successivi, dimostrano come siamo tutti in fuga dagli stessi orrori e possiamo divenire tutti profughi delle stesse disumane follie.
Grazie a Voi tutti eravamo davvero in tanti, come raramente si vede in questa parte di Brianza. In tanti contro ogni forma di razzismo e xenofobia.
Proprio nel giorno della nostra presenza nelle strade e nel giro dei pochi giorni successivi, i motivi che ci hanno portato a voler testimoniare Pace, Accoglienza e Solidarietà sembrano diventati valori quasi impossibili da praticare, ma appunto per questo ancora più preziosi e fondamentali perché la speranza e la necessità di costruire un mondo più equo e accogliente per tutti e per tutte non vengano travolte dalla paura e dalle necessita della sicurezza.
Ancora Grazie a tutti/e, con l’auspicio di ritrovarci ancora insieme per altre iniziative comuni. Buon lavoro a tutti/e
Le sezioni ANPI di: Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Limbiate, Solaro
Sabato 14 Novembre 2015 marcia per la pace l'accoglienza e la solidarietà
immagine appello alla partecipazione immagine

immagine

immagine
Il Mediterraneo inghiotte uomini, donne e bambini in fuga dall'orrore di guerre e persecuzioni. Il mare è il sicario. I mandanti sono i nostri governanti e le loro politiche di "accoglienza", fatte di accordi segreti con dittatori, respingimenti, centri di identificazione ed espulsione e sacchi di plastica. Sono tante le iniziative in corso per porre fine a questo orrore, dalla manifestazione di Amnesty davanti a Montecitorio all'appello lanciato da Melting Pot per l’apertura di un canale umanitario per il diritto d’asilo europeo. Ti chiediamo di promuovere e diffondere questa iniziativa, firmando l'appello di Melting Pot

immagine
Vi invitiamo ad aderire alla petizione on line promossa da Clean Clothes Campaign perchè sempre più persone prendano coscienza e posizione verso le inumane condizioni di lavoro imposte ai lavoratori, per migliorare e sostenere il rafforzamento delle donne e degli uomini al lavoro nel settore tessile e abbigliamento globale.
la Campagna Abiti Puliti è promossa da Centro Nuovo Modello di Sviluppo, Coordinamento Nord/Sud del Mondo, Fair e Manitese. Aderiscono: altrAqualità, Assobotteghe, Ctm-Alromercato, Fondazione Cuturale Responsabilità Etica, Gas Birulò, Libero Mondo, Rete Radie Resch,
Firma la petizione online

NESSUN UOMO È ILLEGALE

volantino